Il rischio psicosociale nelle professioni di aiuto

inv_2064Questo libro affronta la problematica dello stress da un’angolatura eminentemente psicologica cercando di rileggere, nel contesto specifico delle diverse attività, gli effetti dell’eccessivo coinvolgimento con i bisogni delle persone. Il lavoro di ricerca eseguito tra le diverse categorie professionali (psicologi, operatori sociali, medici, infermieri, operatori pastorali) rileva che chi lavora con le persone può correre il rischio di esaurire le proprie energie psicofisiche quando non integra in modo equilibrato le esigenze altrui con le proprie forze: egli reagirà considerando gli utenti come insopportabili perché non apprezzano a sufficienza il suo attivismo, e per difendersi dal rischio della frustrazione tenderà a ritirare il proprio investimento emozionale.Un libro utile per quanti sono impegnati direttamente nelle diverse professioni di aiuto, ma anche per quanti si preparano in questi settori, per conoscerne i problemi reali e per cogliere le eventuali strategie di prevenzione. (Descrizione tratta dalla 4° di copertina)

Il presente volume è disponibile presso la nostra biblioteca