Archivi tag: erickson

M. L. Raineri – Linee guida e procedure di servizio sociale

inv_2046Questo libro raccoglie in maniera sistematizzata le indicazioni operative che gli assistenti sociali, impegnati nel lavoro sul campo a diretto contatto con l’utenza, seguono in ottemperanza alle leggi di settore, agli orientamenti dell’ente per cui lavorano, ai regolamenti di servizio. Le linee guida e le procedure indicano come la metodologia del servizio sociale può trovare applicazione concreta quando si lavora con un determinato tipo di utenza e di problemi, e in un dato contesto normativo, politico, organizzativo. I contenuti sono organizzati attorno ai diversi tipi di utenza si cui si occupa il servizio sociale professionale: persone con difficoltà di reddito e di alloggio, anziani non autosufficienti, persone disabili, persone con difficoltà legate ai rapporti di coppia, famiglie in cui vi sono difficoltà genitoriali, minorenni interessati da provvedimenti di tutela, minorenni sottoposti a procedimento penale, persone con problemi di dipendenza, persone con problemi di salute mentale, persone sottoposte a misure penitenziarie, persone con difficoltà legate all’immigrazione. Questa seconda edizione comprende anche gli aggiornamenti intervenuti in materia di diritto di famigli trattamento penale e penitenziario e indice della situazione economica equivalente. (Descrizione tratta dalla 4° di copertina)

Il presente volume è consultabile presso la nostra biblioteca

Calcaterra V. – L’affido partecipato

inv_2045A trent’anni dalla legge 184/83, si potrebbe ritenere che non vi sia più molto da dire sull’affidamento familiare. Eppure, questo libro adotta un approccio originale nel panorama della cospicua letteratura in materia, tanto da poter costituire un segnale di una nuova cultura dell’affido e dei processi di aiuto nell’ambito della tutela minorile. Il volume mostra i vantaggi di una metodologia relazionale che coinvolga tutti: famiglia d’origine, famiglia affidataria, minori, operatori del pubblico e del Privato sociale. Attraverso anche l’esperienza pluridecennale maturata dalla Cooperativa Sociale “La Casa davanti al sole” (Varese), il volume descrive nel dettaglio i modi e gli strumenti per avviare un percorso di affido autenticamente partecipato: la costruzione del progetto con i genitori, la conoscenza reciproca delle famiglie, il coinvolgimento dei minori, il contratto, il monitoraggio e il sostegno nel corso dell’affido fino alla sua conclusione, con l’auspicato rientro del minore nella sua famiglia. Il testo contiene indicazioni concrete e fondate per gli operatori sociali ma è utile anche per le famiglie interessate ad accogliere in affido un bambino o un ragazzo. (Descrizione tratta dalla 4° di copertina)

Il presente volume è consultabile presso la nostra biblioteca

P. Dolan, B. Brady – Il mentoring con i minori

inv_2044L’importanza della presenza di un adulto in funzione di “guida amica” per lo sviluppo sociale ed emotivo dei giovani sta acquistando un’evidenza sempre maggiore a livello delle buone prassi professionali. Il supporto di adulti che accompagnino in modo non intrusivo e che abbiano una funzione di esempio rappresenta un fattore fondamentale di prevenzione psico-sociale e di potenziamento della resilienza, soprattutto per i ragazzi che hanno avuto vicende di vita avverse e non hanno potuto disporre di basi sicure per costruire un’identità positiva. Partendo da questa prospettiva, il volume offre una panoramica sulla teoria, la ricerca e la pratica del mentoring con i minori, mettendone in luce gli obiettivi, i vantaggi, il funzionamento e i contesti di applicazione. Dopo aver analizzato il concetto di sostegno sociale e averne sottolineato i tipi e le qualità fondamentali, vengono presentati alcuni strumenti e metodi pratici per la valutazione, la creazione e il monitoraggio di una relazione di mentoring efficace e vengono illustrate le criticità che si possono incontrare nel processo e le strategie per superarle. Concludono il volume due capitoli dedicati rispettivamente ai programmi di mentoring in ambito scolastico e con gruppi specifici di ragazzi, quali i giovani con problemi di salute mentale o con disabilità e quelli in fase di dimissione dai servizi. Rivolto a educatori, assistenti sociali, animatori, insegnanti e tutti coloro che lavorano con i minori. (Descrizione tratta dalla 4° di copertina)

Il presente volume è consultabile presso la nostra biblioteca

F. Maci – Lavorare con le famiglie nella tutela minorile

inv_2043Nell’ambito della tutela minorile, tutti sono d’accordo sull’importanza del lavoro con i genitori, i parenti e le persone significative per il minore, ma per realizzarlo ci sono pochi strumenti di sperimentata efficacia. Questo libro mette a disposizione degli addetti ai lavori una proposta innovativa concreta, ampiamente diffusa a livello internazionale, ma pressoché sconosciuta in Italia: il modello delle Family group conference. L’autrice, dopo una signifi cativa esperienza di lavoro come assistente sociale nei servizi di tutela minorile italiani, ha studiato le Family group conference sul campo, in Gran Bretagna. Ciò le consente di presentarci il modello «dal vivo», secondo un’ottica applicativa agganciata al contesto italiano.
Il volume spiega nel dettaglio cosa sono le Family group conference e come funzionano, in quali ambiti possono venire impiegate, come promuoverne l’utilizzo, formare gli operatori e attivare un servizio che le organizzi. Nel testo si trovano anche utili materiali operativi (griglie, schede, checklist, ecc.) tradotti e adattati alla realtà del nostro Paese. Sul piano teorico-metodologico, il modello viene collocato nel quadro dell’approccio relazionale di rete. (Descrizione tratta dalla 4° di copertina)

Il presente volume è consultabile presso la nostra biblioteca